Come funziona il trattamento delle superfici?

I sistemi di Trattamento Corona sono progettati per aumentare l'energia di superficie delle pellicole di plastica, fogli e carta per migliorarne la bagnabilità e l'adesione di inchiostri, rivestimenti e adesivi. Come risultato, il materiale trattato dimostrerà una migliore qualità di stampa e rivestimento e una maggiore resistenza alla laminazione.

Il Trattamento Corona è un procedimento elettronico detto anche Effetto Corona. Consiste di due componenti principali: L'alimentatore e la stazione di trattamento.

L'alimentatore accetta tensione di rete standard la converte in alimentazione monofase, a frequenza più elevata che viene fornita alla stazione di trattamento.

La stazione di trattamento applica questa energia alla superficie del materiale, attraverso un Intervallo d'aria, tramite elettrodi ad alto potenziale e un rullo con potenziale elettrico "a terra" che supporta il materiale. Nel sistema di Trattamento Corona, l'accumulo di tensione ionizza l'aria nell'Intervallo (spazio tra elettrodo e rullo), creando una corona, che aumenterà la tensione di superficie dello strato di prodotto (plastica, carta, altro) trascinato dal rullo elettricamente "a terra".

La "corona" del trattamento corona non è dunque altro che aria ionizzata creata in uno spazio delimitato scaricando energia di tensione ad alta frequenza su un metallo o elettrodo isolato. Questo elettrodo è posizionato vicinissimo al rullo elettricamente messo a terra su cui gira il film la cui superficie esposta è dunque immersa in questa mini atmosfera satura di ioni.

Ricerca per Codice

News

Novità importanti sulla vendita al dettaglio
Si informa la spettabile clientela che dal 1°...
Nuova collaborazione con Geartec
ATAG e Geartec hanno siglato un accordo in base...
Materiali plastici
ATAG SpA sa bene quanto siano importanti la...
Rinnovo catalogo guanti speciali "Piercan"
La collaborazione di ATAG con Piercan...